Bapak Flohr

Bapak W. L. Flohr nacque il 24 Marzo del 1923 a Kertosono, Java Orientale, Indonesia e morì il 19 Febbraio 1998, a Breda, Olanda. In molti lo conoscono come “Paatje”. 

Ospitale, attento, rispettoso e aperto verso gli altri, portò dalle colonie olandesi indonesiane il Pukulan in Olanda, nel cuore dell’Europa. 

Ancor più delle sue doti morali, furono quelle tecniche a rimanere impresse nella memoria di chi lo conobbe. Le sue poderose frustate, i suoi colpi, le sue temibili tibie, le sue combinazioni a stretta distanza e la perfetta applicazione dei Langkah (spostamenti), gli fecero guadagnare il rispetto di molti. 

Con lui, il Pencak Silat in Olanda, raggiunse vette mai raggiunte in precedenza. Nel corso degli anni, fu insignito di alcune cariche ufficiali in diverse organizzazioni e associazioni: 

  • Commissario Tecnico B. P. S. I 
  • Direttore Tecnico I. P. S. F. “Pakubuwana” 
  • Consigliere Tecnico N. P. S. B. 
  • Principale Consigliere Tecnico (Ju Jitsu and Karate) 
  • Consigliere Tecnico World Ju Jitsu Federation Olanda 
  • Medaglia d’Oro d’Onore De Order Oranje Nassau (per ciò che fece per i giovani di Breda)

Sempre pronto a donare la propria conoscenza agli altri e sempre senza chiedere soldi in cambio e per pura passione, molti esperti olandesi di vari stili sono stati suoi allievi ed hanno avuto la fortuna di studiare Pukulan con lui. Grazie alla sua abilità e conoscenza tecnica non fu solo una personalità di spicco nel mondo del Pencak Silat olandese, ma è ancora oggi rispettato e altamente considerato da Karateka, Kickboxers e Thai Boxers. 

Tra gli anni ‘70 e gli ‘80 Bapak Flohr ebbe molti allievi ospiti nel suo attico per apprendere il Pukulan e l’arte stessa mutò nel corso degli anni. 

Agli inizi degli anni ‘80 e sotto la supervisione di Bapak Flohr, l’Arte si suddivise in due scuole: il Pukulan Madura, sotto la guida di Peter Valenteijn ed il Pukulan Pecutan, sotto la guida di Hans van den Broek. 

Bapak Flohr stesso disegnò i loghi delle due rispettive scuole. 

Nel 1985, Hans van den Broek andò a vivere a Schagen e molti suoi allievi (tra cui Walter van den Broeke) continuarono a studiare il Pukulan Pecutan sotto la supervisione dello stesso Bapak Flohr.