La prima lezione di Bukti Negara

Ti sei deciso finalmente ad avvicinarti al Pukulan Bukti Negara, a sperimentare la pratica di questo stile di Pencak Silat indonesiano, ma non sai bene cosa aspettarti dalla prima lezione? Te lo diremo in questo articolo, continua a leggere!

C’è sempre un certo misto di eccitazione e incertezza che ci pervade quando ci apprestiamo ad iniziare un nuovo percorso o una nuova attività. Il Pukulan non fa certo eccezione, anzi, stiamo entrando in un mondo sconosciuto che fino a poco tempo fa (e in parte ancora oggi) era riservato a pochi. Stiamo entrando in contatto con una pratica che se portata avanti nel tempo ci cambierà in meglio nel corpo, nella mente e nello spirito.

Prima di tutto questo però, ci aspetterà  un incontro con persone nuove e un ambiente inizialmente non familiare, ma tutto ciò è un gran bene!

Uscire infatti dalla propria “comfort zone” e provare qualcosa di nuovo con persone diverse dal solito porta sempre arricchimento. (Riprenderemo questo punto in un articolo in futuro perchè l’uscire costantemente dai propri schemi è uno degli esercizi che utilizziamo spesso nel NKI per sviluppare delle solide abilità marziali ma anche tecniche e personali)

Ma ora torniamo a noi e a cosa aspettarsi dalla prima lezione di Pukulan Bukti Negara Pencak Silat.

Il programma tecnico del Pukulan BN è suddiviso in 7 livelli progressivi. Il primo di questi è chiamato programma Calon (dell’indonesiano Calon = Aspirante/Studente) ed è paragonabile al livello che in altre arti marziali, ad esempio nel Karate o Judo giapponesi, è la cintura bianca. Nel nostro sistema di Silat però, come forse stai intuendo, la cintura bianca non viene data il primo giorno, ma va guadagnata con impegno nel corso del primo livello del programma.

La tua prima lezione, sia che si tratti di una lezione dal vivo che online, comincerà quindi con le basi di questo livello, che ha l’obiettivo di insegnarti una serie di tecniche a mani nude e combinazioni di tecniche per metterti in grado di difenderti da una qualsiasi aggressione nel tempo più breve e nel modo più efficace possibile. Un aspetto questo fondamentale nella nostra arte marziale: allo studente vengono dati da subito gli strumenti che gli permettono di applicare le tecniche in contesti reali.

Contemporaneamente allo studio di queste tecniche si imposterà poi un lavoro sulla biomeccanica del corpo, in modo da creare automatismi e sviluppare la muscolatura, le articolazioni, le ossa, i tendini del tuo corpo in modo corretto, al fine di poter  generare la forza  e la velocità richieste dal Pukulan Bukti Negara senza danneggiare il corpo, ma anzi imparando a sfruttare  quelli che sono già i movimenti naturali del corpo umano.

Qui sta proprio una differenza che caratterizza il Bukti Negara Pencak Silat e lo rende differente da  altre arti marziali, nonostante inizialmente ti possa magari sentire impacciato nei movimenti (sì, molto probabilmente succederà, ma tranquillo ci siamo passati tutti!), proseguendo con la pratica comincerai a vedere come i movimenti che vengono richiesti durante gli allenamenti sono esattamente identici a quelli che fai ogni giorno per camminare, mangiare, aprire una porta, salutare un amico.

Un errore molto comune quando si insegna un’arte marziale infatti  è quello di cercare di portare il nostro corpo ad effettuare movimenti diversi da quelli naturali, per poi pretendere di poterli applicare in una situazione di pericolo! Secondo la visione del Pukulan Bukti Negara invece, se ci sono già movimenti che ripetiamo da una vita intera e abbiamo fatto miliardi di volte, perchè non sfruttarli? Le tecniche di combattimento più efficace sono quelle più spontanee e naturali.

Certo, alla prima lezione difficilmente sarai d’accordo con tutto questo, ti sembrerà invece che le tecniche praticate siano estranee al tuo corpo, ma capendo bene la teoria e soprattutto praticando, dopo qualche allenamento vedrai che diventerà tutto incredibilmente naturale. (e allora ci darai ragione!)

Un altro punto su cui insistiamo molto, soprattutto all’inizio del percorso d’allenamento, è l’utilizzo del corpo nella sua interezza. Molto spesso infatti ci si concentra solo sui movimenti di braccia e gambe, dimenticando che deve essere tutto il corpo a portare i movimenti, un pugno o un calcio portati senza l’utilizzo dell’intero corpo a sostegno saranno molto più deboli e in generale il praticante sarà molto meno reattivo al movimento.

Per generare l’incredibile potenza dei colpi del Pukulan, che hanno reso quest’arte temuta e leggendaria, ci concentreremo allora sull’imparare a sfruttare l’intero corpo in sinergia per portare i colpi, dapprima a vuoto e poi subito a coppia. Già dalla prima lezione infatti si comincerà subito a fare applicazioni a coppia.

Nel Bukti Negara è fondamentale che tutto quello che studiamo a vuoto venga poi applicato nello stesso modo anche in coppia con i nostri compagni d’allenamento, questo per evitare che la pratica diventi solo una vuota ripetizione di movimenti in aria. Per questo consigliamo anche a chi segue le lezioni online di trovare almeno un compagno con cui praticare o partecipare ai nostri meeting.

L’ideale è praticare quanto più possibile applicazioni a coppia con diverse persone, di diverso grado, esperienza, forza, dimensioni, attitudine, etc. Solo così avremo la possibilità di capire se quello che stiamo facendo può essere usato efficacemente contro chiunque, in strada e in una situazione reale.

Ricorda che se quello che pratichiamo funziona solo contro i nostri compagni di allenamento, che magari conosciamo da 10 anni….allora forse c’è qualcosa che non va!

Quindi nelle classi di Bukti Negara cerchiamo di far variare il più possibile i compagni di allenamento a coppia, nel limite del numero di persone per classe.

L’allenamento sarà quindi un mix di tecnica e condizionamento fisico. A seconda del tema della lezione l’accento potrebbe essere più su una tematica che su un’altra e con esercizi più o meno fisici, nonchè con l’utilizzo di attrezzi come Focus Pads o colpitori, sacchi da Boxe, piccoli manubri da 2-3 kg, o altri strumenti tradizionali, tipici dell’allenamento del Pencak Silat e delle arti marziali indonesiani.

Una cosa è certa, finito l’allenamento sarai stanco (ma felice!) e se non lo sarai…vuol dire semplicemente che non ti sei allenato nel modo corretto, che potevi dare di più. Non esiste un allenamento di Pukulan Bukti Negara che finisca con i praticanti riposati.

L’allenamento deve essere intenso e divertente.

Divertente non nel senso di fare battute o scherzi (che possono anche esserci in misura adeguata), ma nel senso che l’atmosfera deve essere distesa e amichevole.

Durante la lezione infatti ci sarà un confronto fisico più o meno accentuato ed è importante che le persone che praticano siano amiche per accettare la cosa senza drammi. Si cerca sempre di migliorare assieme come una squadra a prescindere dal livello o dall’età anagrafica, anche questo è parte dell’allenamento, l’imparare a superare i propri limiti con l’aiuto dei compagni. Questo è lo spirito dell’arte marziale, questa è la via del Pukulan Bukti Negara!

Se quindi stavi pensando di entrare in questo mondo, speriamo che questo articolo ti convince a fare l’ultimo passo e a darti la possibilità di scoprire questa incredibile arte marziale.

 

Ti aspettiamo in palestra o online per la tua prima lezione!

 

Per avere più informazioni, o per lezioni di prova contattaci a info@nagakuninginstitute.com, oppure compila il form qui sotto.

 

Stefano Chiappella

NKI Technical Board Member